Donna di 89 anni tenta suicidio, poi non ha il coraggio e si ferisce

Donna di 89 anni tenta suicidio, poi non ha il coraggio e si ferisce


TRAMONTI. Stava per suicidarsi questa mattina, recidendo le vene ad entrambi polsi con un coltello.

Una donna di 89 anni protagonista del gesto. Vive sola, anche se nell’ultimo periodo è assistita dalla figlia, nella sua casa della frazione Campinola di Tramonti. Un momento di debolezza, intorno alle 12,30, deve averle suggerito questo gesto impetuoso, che per fortuna non l’ha ferita a morte.

Tempestiva la chiamata al 112 della figlia, che si era allontanata un attimo, per poi ritornare e trovare la madre con il coltello ancora in mano. Immediatamente soccorsa da personale sanitario della Croce Rossa di Maiori, la donna è stata trasferita all’Ospedale Umberto I di Nocera Inferiore.

Sono intervenuti anche i Carabinieri della Stazione di Tramonti, che hanno assistito i sanitari per tutta la durata dell’operazione, ma accertato che si trattasse di graffi superficiali, hanno appurato che non vi era stato un tentativo di suicidio.

La donna avrebbe cercato, in questo modo, di attirare l’attenzione dei parenti, spesso troppo occupati nella frenesia delle faccende quotidiane, al punto di non dedicarle abbastanza tempo.


Fonte il Vescovado – foto d’archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *