Il Comune di Capaccio Paestum ospite del Comune francese di Rueil-Malmaison

CAPACCIO PAESTUM. In occasione del Giubileo su Napoleone Bonaparte, il Comune di Capaccio Paestum è stato ospite del Comune francese di Rueil-Malmaison. L’evento si è svolto lo scorso fine settimana e in rappresentanza del Comune di Capaccio Paestum, invitati dal sindaco Patrick Ollier, già ministro della Repubblica francese, hanno partecipato i consiglieri comunali Luciano Farro, […]

CAPACCIO PAESTUM. In occasione del Giubileo su Napoleone Bonaparte, il Comune di Capaccio Paestum è stato ospite del Comune francese di Rueil-Malmaison. L’evento si è svolto lo scorso fine settimana e in rappresentanza del Comune di Capaccio Paestum, invitati dal sindaco Patrick Ollier, già ministro della Repubblica francese, hanno partecipato i consiglieri comunali Luciano Farro, in qualità di cerimoniere del Comune, e Luca Sabatella, responsabile dei rapporti con gli enti istituzionali. Il sindaco Italo Voza, suo malgrado, non ha potuto partecipare per sopravvenuti e improcrastinabili impegni istituzionali. L’incontro, proposto dai francesi, a seguito della fama di cui gode il sito archeologico di Paestum, quale patrimonio dell’Unesco, si propone di raggiungere l’obiettivo di rafforzare i rapporti di natura etico-culturale ed economica, attraverso lo scambio in tutte le sue forme. I consiglieri Farro e Sabatella sono stati accolti in modo eccellente e gli stessi hanno potuto constatare quanto il Comune di Rueil-Malmaison ha in comune con Capaccio Paestum in fatto di storia, cultura e tradizioni popolari. In particolare Rueil-Malmaison si può definire un po’ la patria di Napoleone Bonaparte e della sua prima moglie Giuseppina, quest’ultima vissuta in questa città e che qui si è spenta ed è sepolta.
Il Giubileo ha ripercorso la grandezza di Napoleone Bonaparte attraverso la reale rappresentazione dell’esercito, con tremila persone che, nell’abbigliamento e nei comportamenti, hanno raffigurato le forze armate di allora, facendo rivivere intense emozioni.
Il sindaco Italo Voza ha ringraziato i consiglieri Farro e Sabatella che, a proprie spese, hanno raggiunto Parigi in rappresentanza del Comune e per gli scopi innanzi detti. Il sindaco ha già invitato Patrick Ollier a visitare il nostro comune al fine di concludere un protocollo d’intesa che porti a un gemellaggio foriero di ricchezza storico-culturale e anche di promozione del nostro territorio sotto il profilo turistico che certamente è sinonimo di economia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *