Clan ‘Maiale’, confisca dei beni per un noto imprenditore ebolitano

EBOLI. Blitz dei Carabinieri del Ros e del personale del Comando Provinciale di Salerno che stamane, ad Eboli, hanno eseguito un decreto di confisca emesso lo scorso 10 novembre dal Tribunale di Salerno, ai danni di un noto imprenditore ebolitano, il 62enne Giovanni Stabile, implicato nel cosiddetto clan ‘Maiale’. All’uomo, soprannominato ‘big ben’, al quale […]

EBOLI. Blitz dei Carabinieri del Ros e del personale del Comando Provinciale di Salerno che stamane, ad Eboli, hanno eseguito un decreto di confisca emesso lo scorso 10 novembre dal Tribunale di Salerno, ai danni di un noto imprenditore ebolitano, il 62enne Giovanni Stabile, implicato nel cosiddetto clan ‘Maiale’.
All’uomo, soprannominato ‘big ben’, al quale è stata notificata la misura di prevenzione della sorveglianza speciale per 2 anni con obbligo di residenza nel comune di Battipaglia, è stato confiscato un terreno e una villa siti in località Boscariello, ad Eboli, per un valore di circa 1 milione di euro.
Numerosi collaboratori di giustizia hanno indicato in Stabile, il soggetto attraverso il quale il clan Maiale riciclava i provenienti tratti falle attività illecite che venivano, successivamente, investite in attività commerciali gestite dall’imprenditore tra Campania, Molise e Basilicata. Attività, queste, fallite o cessate nel corso degli anni con conseguenti procedimenti avviati nei suoi confronti in tutta Italia per i reati di bancarotta fraudolenta, truffa ed altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *