Chiusa un’attività di frutta e verdura ad Angri per occupazione abusiva di suolo pubblico

Chiusa temporaneamente un'attività di frutta e verdura ad Angri per occupazione abusiva di suolo pubblico: "Il Mercatino del Popolo" di via Amendola

ANGRI. Chiusa temporaneamente un’attività di frutta e verdura ad Angri per occupazione abusiva di suolo pubblico. Dopo vari tentativi e sanzioni da parte del Comune e della Polizia municipale, per il negozio “Il Mercatino del Popolo” di via Amendola è scattata la chiusura dal 16 al 20 agosto.

L’occupazione abusiva di suolo pubblico

Si tratta della seconda sanzione accessoria dopo il blitz della polizia locale dello scorso dicembre, nel corso del quale un agente è stato colpito con un pugno alle spalle dal titolare dell’attività.

Proprio nei confronti di quest’ultimo erano scattati i controlli; il commerciante è stato più volte sanzionato dai vigili urbani per occupazione abusiva di suolo pubblico e invitato a rimuovere la merce e gli espositori installati davanti al negozio. Ma senza risultato.

Il titolare era stato arrestato e rimesso in libertà

Al termine del blitz che richiese l’intervento dei carabinieri della locale stazione per placare gli animi, il 29enne Salvatore Falanga – titolare dell’ortofrutta – era stato arrestato in flagranza di reato e in seguito rimesso in libertà. Mentre i familiari che avevano intentato un alterco con le forze dell’ordine sono stati denunciati, per resistenza a pubblico ufficiale.

Dopo quell’episodio il commerciante ha chiesto un incontro al sindaco Cosimo Ferraioli rassicurandolo, che avrebbe rispettato le prescrizioni della polizia locale. Un impegno che è stato disatteso, col risultato che l’occupazione abusiva di frutta e verdura è continuata.


Fonte: il mattino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *