Cava, chiude la piscina comunale: rischio elevato per la salute pubblica

Divieto di balneazione:, questa è la decisione presa dal sindaco Vincenzo Servalli per la la piscina comunale, dopo aver ricevuto una comunicazione dall’Arpac

via aniello vitale

CAVA DE’ TIRRENI. Divieto di balneazione:, questa è la decisione presa dal sindaco Vincenzo Servalli per la la piscina comunale, dopo aver ricevuto una comunicazione dall’Arpac.

Le analisi, eseguite nei giorni scorsi, hanno infatti ravvisato che le acque dell’impianto sportivo in via Palumbo sono inquinate e dunque sarebbe alto il rischio di infezioni.

La decisione del sindaco

Il primo cittadino, quindi, come indicato dalla stessa agenzia regionale per l’ambiente, ha ordinato la chiusura immediata della piscina, come riporta Il Mattino.

L’Arpac ha anche notificato alcune prescrizioni consistenti in interventi di manutenzione che il gestore dovrà effettuare per ottenere la riapertura dell’impianto.

Come spiegato dallo stesso primo cittadino, l’Arpac ha inviato a mezzo posta elettronica una comunicazione in cui spiegava che le analisi effettuate sulle acque della piscina comunale hanno indicato un livello di inquinamento (la presenza di microorganismi) non accettabili e pertanto la piscina doveva essere chiusa immediatamente. Servalli non ha perso certo tempo ed ha emesso nella stessa giornata di ieri l’ordinanza di chiusura. La motivazione è chiara e lascia pochi dubbi: rischio elevato per la salute pubblica.

Le dichiarazioni

«L’utilizzo della piscina – si legge nell’ordinanza – sarà consentito solo per il ripristino delle condizioni di conformità a quanto prescritto in materia dalla normativa vigente».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *