Caso Vassallo, Procura in Colombia per interrogare “il brasiliano”

POLLICA. Potrebbero emergere importanti retroscena circa il delitto del sindaco di Pollica Angelo Vassallo. La Procura di Salerno, infatti, potrebbe presto volare in Brasile per interrogare Bruno Humberto Damiani De Paula, meglio conosciuto come “il brasiliano”. L’uomo è destinatario di due ordinanze di custodia cautelare: nel 2006 per il tentativo di estorsione ai danni di […]

POLLICA. Potrebbero emergere importanti retroscena circa il delitto del sindaco di Pollica Angelo Vassallo. La Procura di Salerno, infatti, potrebbe presto volare in Brasile per interrogare Bruno Humberto Damiani De Paula, meglio conosciuto come “il brasiliano”. L’uomo è destinatario di due ordinanze di custodia cautelare: nel 2006 per il tentativo di estorsione ai danni di due commercianti di Salerno ed Eboli e nel 2010 quando faceva parte di una compagnia criminale che operava nell’area sud-orientale del capoluogo per lo spaccio di sostanze stupefacenti nella zona di Acciaroli.
L’uomo, dopo esser stato irreperibile per mesi, è stato arrestato lo scorso mese di gennaio dalla polizia colombiana all’aeroporto di Bogotà.
Ed è proprio per lo spaccio di droga che gli inquirenti ritengono che “il brasiliano” possa essere in possesso di informazioni importanti circa l’omicidio del sindaco di Pollica
Per poterlo interrogare, i magistrati hanno dovuto attendere dieci mesi per ottenere assistenza giudiziaria dall’Autorità colombiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *