Caso PeDeMa Pagani, Bottone chiarisce: “Niente costi aggiuntivi”

In seguito alle accuse mosse dalle opposizioni sugli affidamenti diretti per la pulizia stradale, il sindaco di Pagani chiarisce il ruolo della Pe.De.Ma

comune pagani

PAGANI. In seguito alle accuse mosse dai gruppi di opposizione in merito agli affidamenti diretti per la pulizia stradale, il sindaco di Pagani, Salvatore Bottone, chiarisce il ruolo della Pe.De.Ma e annuncia un nuovo calendario per la raccolta differenziata.

Sospetti sulla Pe.De.Ma, Bottone risponde: “Niente costi aggiuntivi per i cittadini, andate a vedere le determine e le erogazioni”

<<Tutto quello che la Pe.De.Ma Services svolge sul territorio di Pagani non prevede costi aggiuntivi ma rientra nel canone che il Comune di Pagani versa all’azienda di Pagani Ambiente>>. Con queste parole, il sindaco di Pagani, Salvatore Bottone, chiarisce il ruolo della Pe.De.Ma nei lavori di pulizia ambientale sul territorio e risponde alle accuse delle minoranze rivolte in questi giorni alla cooperativa dell’ex assessore Alfonso Marrazzo.

Il primo cittadino sottolina alcuni punti inerenti ai rapporti tra il Comune, l’Aspa e Pe.De.Ma, la quale ha il compito di occuparsi dello spazzamento dei vialoni del cimitero, della villa comunale e dell’Arena Pignataro alla fine del mercato settimanale:

<< La Pe.De.Ma si occupa della pulizia delle piazzette e degli spazi verdi, svolgendo lavoro di svuotamento dei cestini al cimitero, in villa comunale e all’Arena Pignataro: questo è il rapporto che la cooperativa ha con la Pagani Ambiente – ha precisato Bottone – Le minoranze possono andare a verificare le attività mese in campo degli uffici attraverso una visualizzazione delle determine emesse e degli importati che il Comune eroga: tutto quello che fa la Pe.De.Ma rientra nel canone che il Palazzo San Carlo versa all’azienda Aspa, senza costi aggiuntivi. Da quando ci sono loro la città è più pulita>>.

Inoltre, l’Amministrazione Comunale annuncia anche delle novità in merito alla raccolta differenziata, dove Pagani registra ancora le percentuali più basse di tutta la provincia di Salerno, per la precisione un 27% che entro sei mesi potrebbe addirittura mutarsi in un 65%: <<Da poco abbiamo rinnovato anche la presenza di nuovi cassonetti e nuove campane del vetro sul territorio. Provvederemo a posizione oltre 2500 nuovi contenitori e andremo a proporre alla città una nuova tipologia di raccolta differenziata: da qui a breve ci sarà infatti la presentazione del nuovo calendario>>.

Nelle scorse settimana, la Pe.De.Ma Services era finita nel mirino delle opposizioni, le quali continuano a chiedere spiegazioni sugli affidamenti diretti e sulla presenza del figlio dell’ingegnere Bonavenura Tramontano tra i dirigenti della stessa cooperativa che, insieme alle due partecipate (Pagani Servini e Pagani Ambiente) svolge attività di pulizia stradale in città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *