Caso Amato, salta l’udienza per Mussari e Ceccuzzi

SALERNO. Un difetto di notifica. È questa la motivazione della sospensione dell’udienza a carico dell’ex presidente del Monte dei Paschi di Siena e dell’ex sindaco di Siena Franco Ceccuzzi, l’ex vicepresidente della commissione finanze della Camera dei Deputati e circa 11 componenti del consiglio di amministrazione della Banca della Campania, tutti coinvolti nel fallimento del […]

SALERNO. Un difetto di notifica. È questa la motivazione della sospensione dell’udienza a carico dell’ex presidente del Monte dei Paschi di Siena e dell’ex sindaco di Siena Franco Ceccuzzi, l’ex vicepresidente della commissione finanze della Camera dei Deputati e circa 11 componenti del consiglio di amministrazione della Banca della Campania, tutti coinvolti nel fallimento del pastificio Amato. I due ora dovranno presentarsi dinnanzi al gup del Tribunale di Salerno, Vincenzo Di Florio, per l’udienza preliminare il prossimo 16 dicembre. L’inchiesta, coordinata dal pm Vincenzo Senatore, vede come ipotesi d’accusa concorso in bancarotta fraudolenta per il crac del noto pastificio salernitano. Come già detto, il rinvio è stato deciso sulla base di un difetto di notifica, presentato dal legale dell’ex primo cittadino di Siena. Per gli indagati, il pm ha chiesto il rinvio a giudizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *