Capaccio: smaltimento illecito di rifiuti tramite combustione

CAPACCIO. Nell’ambito della costante attività di controllo del territorio, il personale del Corpo forestale dello Stato del Comando Stazione di Foce Sele, ieri mattina, ha posto sotto sequestro un’area di circa 2000 mq., in zona Laura di Capaccio ove era in atto lo smaltimento illecito, tramite combustione, di alcuni metri cubi di rifiuti di varia […]

CAPACCIO. Nell’ambito della costante attività di controllo del territorio, il personale del Corpo forestale dello Stato del Comando Stazione di Foce Sele, ieri mattina, ha posto sotto sequestro un’area di circa 2000 mq., in zona Laura di Capaccio ove era in atto lo smaltimento illecito, tramite combustione, di alcuni metri cubi di rifiuti di varia natura, tra cui anche materie plastiche.
I proprietari dell’area sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per aver violato il D.lgs. 152/2006 in materia di gestione dei rifiuti.
L’accensione di rifiuti è purtroppo una pratica ancora ampiamente diffusa, anche se sono note le conseguenze che può determinare sulla salute umana e l’ambiente. Difatti la combustione dei rifiuti produce particelle volatili e diossine nocive che, anche se non respirate direttamente dall’uomo, vengono trasportate dagli agenti atmosferici e si disseminano, contaminandoli, sui luoghi e i campi coltivati circostanti il luogo di combustione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *