Capaccio, protesta degli studenti contro l’impianto a biomasse

È partito questa mattina il corteo di protesta dei giovani studenti per dire no alla costruzione della centrale a biomasse in località Sorvella.

CAPACCIO PAESTUM. È partito questa mattina alle 9 il corteo di protesta  dei giovani studenti del liceo scientifico statale “Piranesi”, per dire no alla costruzione della centrale a biomasse in località Sorvella, a Capaccio.

Una protesta pacifica che ha visto come protagonisti le generazioni del futuro. I giovani sono scesi in strada per alzare la voce contro la Regione e la società Biocogein che non rinuncia a realizzare l’inceneritore a Capaccio. Striscioni, manifesti con scritto: “No alla centrale biomassa! Accreditati a morire”.

Alla manifestazione hanno partecipato anche gli studenti degli istituti superiori di Agropoli e dell’ Istituto Alberghiero. Si è fatto sentire anche il sostegno politico di alcuni sindaci della zona, che non hanno mancato all’importante appuntamento. Presenti  Franco Alfieri, primo cittadino di Agropoli e Francesco Palumbo, sindaco di Giungano.  Al corteo, il comitato promotore “Sorvella Sabatella” presieduto da Maria Rosaria Bambacaro.

Fonte; La Città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *