Sport e periferie, Capaccio presenta due progetti

Il Comune: "Tali interventi rientrano nell’ottica di promozione della cultura sportiva come occasione di crescita dei valori della socializzazione"

campo

CAPACCIO PAESTUM. Un campo di gioco in erba sintetica all’impianto sportivo “Tenente Vaudano” e l’adeguamento del “campetto dei ragazzi” adiacente allo stadio “Mario Vecchio” di Capaccio Scalo, sono i due progetti che la Giunta comunale di Capaccio Paestum ha candidato a finanziamento attraverso il bando “Sport e Periferie” del CONI.  I progetti, redatti dall’Area III “Pianificazione Territoriale e Progetti Strategici”, consentiranno di rendere gli impianti più efficienti e funzionali.

I progetti

Per quanto concerne il campo sportivo “Tenente Vaudano”, il progetto prevede la realizzazione  del manto di gioco in erba sintetica, la nuova recinzione, l’adeguamento dei percorsi distinti tra ospiti e locali, i servizi igienici e le opere complementari utili a realizzare un centro per le attività sportive e il tempo libero.

 

Nel secondo  caso, invece, il progetto prevede una serie di interventi che consentiranno di svolgere nel campetto adiacente al “Mario Vecchio” manifestazioni ufficiali organizzate dalla FIGC – LND Divisione Calcio a Cinque e comporterà l’adeguamento delle dimensioni del campo e nella creazione del manto di gioco in erba sintetica, dell’impianto di illuminazione e di irrigazione, e, infine, la posa in opera di una recinzione a norma.

 

«Tali interventi rientrano nell’ottica di promozione della cultura sportiva come occasione di crescita dei valori della socializzazione – spiega l’assessore allo Sport, Franco Sica –  L’intervento più atteso è sicuramente quello del “Tenente Vaudano” perché consentirà di dotare finalmente l’impianto del capoluogo del manto in erba sintetica. Nel secondo caso, infine, offriremo ai giovani del nostro territorio e non solo un ulteriore spazio dove poter fare sport e vivere dei momenti di socializzazione. Lo sport è vita ed è compito di chi amministra tenere ben presenti le esigenze degli sportivi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *