Canone Rai: morta nel 2012, deve pagare 3 anni di arretrati

Morta nel 2012, sembra uno scherzo ma deve pagare 3 anni di Canone Rai arretrati

Sembra uno scherzo ma non è così: il Canone Rai continua a perseguitare gli utenti anche dalla tomba. È la storia di una signora di Caserta, Maria Assunta Angelina Del Buono, scomparsa tragicamente il 5 settembre 2012. Per lei anche all’oltretomba arriva un ingiunzione per mancato pagamento.

La donna viveva presso un appartamento in via Volturno, dove è arrivata una cartella Equitalia per il pagamento arretrato di 3 anni di Canone Rai. A quanto pare, dopo un controllo, è emerso che da parte dei familiari non c’è stata nessuna dimenticanza: gli eredi avevano infatti comunicato per tempo la disdetta del canone mentre hanno mantenuto le altre utenze, informando i gestori del cambio di domicilio.

Così, in pratica, pagando già un Canone Rai l’altro sarebbe dovuto automaticamente decadere. Così non è stato, ed i familiari lamentano il blocco dei conti correnti della cara defunta nemmeno due ore dopo la sua dipartita.

 

(fonte La Città)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *