I cani rifiutati nella villa comunale: scoppiano le polemiche

La questione del divieto di introdurre cani ha tenuto banco per diversi giorni fino a quando l’assessore alle Politiche giovanili Mariarita Giordano

SALERNO. Alla fine per gli amici a quattro zampe, durante Luci d’artista, non sarà consentito l’accesso soltanto nella villa comunale, di Salerno. Non come inizialmente si era pensato anche in via Mercanti dove pure era stato affisso il cartello.
La questione del divieto di introdurre cani ha tenuto banco per diversi giorni fino a quando l’assessore alle Politiche giovanili Mariarita Giordano, da sempre in prima linea per la difesa degli animali, non ha deciso di spegnere le polemiche: «Il divieto – dice – è relativo solo all’accesso nella villa comunale, è stato un errore e non poteva essere altrimenti visto che non si può vietare ai residenti di portare fuori i cani»
Sulla questione alza la voce anche FdI. Il prof Gherardo Marenghi, esponente salernitano di Fratelli d’Italia, evidenzia che il divieto di accesso ai cani nella villa comunale previsto dall’amministrazione durante la manifestazione luci d’artista è palesemente illegittimo. La Giustizia Amministrativa ha più volte evidenziato – si legge in una nota – che i regolamenti comunali in materia debbano limitarsi ad imporre ai proprietari di dotarsi degli strumenti necessari per rimuovere le deiezioni.L’accesso ai cani tuttavia non può essere negato.



Le dichiarazioni

La portavoce cittadina FdI Salerno Elena Criscuolo aggiunge: “non capisco come gli esponenti dell’amministrazione comunale di Salerno, possano giustificare tale divieto con l’intento di voler salvaguardare i nostri amici a quattro zampe che nella folla rischierebbero di restare schiacciati. Non lo capisco, perché  nella calca della villa comunale di Salerno, come pure in via Mercanti, dove si finisce per essere trascinati nella folla per inerzia, vi entrano pure i bimbi più piccini.
Il Comune, piuttosto  che imporre divieti, peraltro illegittimi, dovrebbe evitare di creare situazioni di pericolo, ed è sotto gli occhi di tutti, quanto il fiume di folla che a breve inonderà Salerno, sarà idoneo a creare, oltre disagi, anche situazioni di pericolo  per tutti, grandi e piccini, cani e gatti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *