Bufera autovelox Agropoli, dossier in mano al prefetto: pronti 40mila ricorsi

AGROPOLI. L’autovelox di Agropoli continua ad essere materia di discussione. Nella giornata di ieri, un dossier di circa sessanta pagine sull’apparecchio elettronico è finito sul tavolo del viceprefetto di Salerno, Salvatore Tedesco. A consegnarlo sono state le associazioni “Noi Consumatori – Movimento AntiEquitalia” di Castellabate e “Camelot” di Agropoli che hanno raccolto nel dossier elementi […]

AGROPOLI. L’autovelox di Agropoli continua ad essere materia di discussione. Nella giornata di ieri, un dossier di circa sessanta pagine sull’apparecchio elettronico è finito sul tavolo del viceprefetto di Salerno, Salvatore Tedesco. A consegnarlo sono state le associazioni “Noi Consumatori – Movimento AntiEquitalia” di Castellabate e “Camelot” di Agropoli che hanno raccolto nel dossier elementi probatori concreti circa le contestazioni sull’autovelox installato tra gli svincoli di Agropoli Nord ed Agropoli Sud. Il viceprefetto ha comunicato alle associazioni intervenute che già aveva provveduto a convocare la polizia municipale di Agropoli per avere dalla stessa gli opportuni chiarimenti. «Il dossier – spiegano gli avvocati Giuseppe Russo e Giovanni Basile – sarà un motivo in più per tali opportuni chiarimenti. Abbiamo comunicato al viceprefetto che si paventa la possibilità di inoltrare circa 40mila ricorsi alla Prefettura. Il dettagliato documento è destinato ad essere incrementato nei prossimi giorni, da altri importanti documentazioni”. L’autovelox è finito nel mirino delle associazioni di categoria per una serie di illegittimità che le stesse hanno riscontrato sul corretto utilizzo dell’apparecchiatura elettronica».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *