Bufala sul web: cane colpito da frecce in centro di accoglienza

Gira su Facebook l'ennesima bufala. Riguarda un cane che sarebbe stato colpito da frecce al centro di accoglienza di Pozzallo, in Sicilia

Gira su Facebook l’ennesima bufala. Riguarda un cane che sarebbe stato colpito da frecce al centro di accoglienza di Pozzallo, in Sicilia. Si legge sul post: “Al Centro di accoglienza di Pozzallo…..(Sicilia) si gioca con arco e frecce, per ammazzare il tempo… senza parole”

La bufala del cane colpito da frecce

Troviamo risposta sul blog All4Animals, in un articolo del 12 dicembre 2016. La foto è stata scattata in Cina:

Un’orribile immagine proveniente dalla Cina, e diffusa sui social network, ha negli scorsi giorni messo in allarme gli attivisti di tutto il mondo: è quella che vedete in apertura di articolo, e che mostra un cane di piccolo-media taglia trafitto da due frecce che lo trapassano da parte a parte.

All4Animals cita come fonte un articolo pubblicato l’11 dicembre 2016 sul Mirror e riporta che l’animale era stato avvistato a Chengdu. Grazie all’intervento di un cittadino, Qiao Wei, che l’ha portato da un veterinario al centro della città, il cane è salvo.

Poco dopo l’intervento è stato preso in custodia dalla Qimin Animal Protection Association. C’è da precisare, inoltre, che la freccia che insidiava la salute dell’animale era una (la foto è ingannevole: la freccia è nera, il guinzaglio è rosso).

Il cane, dunque, sta bene e non è stato colpito al centro di accoglienza di Pozzallo.

La bufala, costruita come l’ennesima immagine senza fonte è creata per sollevare l’odio razziale, nascondendosi dietro il dito di un maldestro amore per gli animali.

Animali che troppo spesso sono vittime delle strategie opportuniste dell’uomo.

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *