Blitz dei Nas a Salerno, alimenti dannosi e prodotti non tracciati

Continuano i controlli dei carabinieri del Nas in tutta la provincia di Salerno nel settore alimentare per fermare il commercio di prodotti non tracciati

SALERNO. Continuano i controlli dei carabinieri del Nas in tutta la provincia di Salerno nel settore alimentare per fermare il commercio di prodotti non tracciati oppure conservati in cattivo modo e potenzialmente dannosi per i consumatori.

Blitz dei Nas a Salerno, alimenti dannosi e prodotti non tracciati

Nelle ultime ore, i militari del nucleo antisofisticazione e sanità della città d’Arechi sono intervenuti a Roccadaspide dove, in una rivendita di mangimi e prodotti per l’agricoltura, hanno sequestrato 10 tonnellate di soia non tracciata, sanzionando il titolare dell’attività con una multa di 2mila euro; a Cava de’ Tirreni sono stati sequestrati 50 chili di prodotti non tracciati in un bar-pasticceria.

Disponendo la chiusura del laboratorio per gravi carenze igienico-sanitarie; a Siano, in un’attività di ristorazione, sigilli a 30 chili di alimenti non tracciati; a Sala Consilina sequestrati oltre 2mila chili di grano duro e farine di soia prive di tracciabilità in una rivendita di prodotti del settore agricolo; a Scafati sono stati sequestrati circa mille litri di olio d’oliva, privi di tracciabilità, in un’industria conserviera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *