Bici rubata a Modena ritrovata a Sapri

SAPRI. Non è passata inosservata quella bicicletta anni ’50 tra le stradine di Sapri. Non era una come tante, ma per pochi intenditori. E  incuriosiva le persone, quel magnifico pezzo di artigianato, catturando anche l’attenzione di un militare dell’Arma che, appassionato della materia, ha voluto capire qualcosa in più. Così, tornato in caserma, il carabiniere […]

SAPRI. Non è passata inosservata quella bicicletta anni ’50 tra le stradine di Sapri. Non era una come tante, ma per pochi intenditori. E  incuriosiva le persone, quel magnifico pezzo di artigianato, catturando anche l’attenzione di un militare dell’Arma che, appassionato della materia, ha voluto capire qualcosa in più. Così, tornato in caserma, il carabiniere ha iniziato a “spulciare” le banche dati in uso alle Forze di Polizia, dalle quali è emerso che la bicicletta in questione era un pezzo unico costruito negli anni ’50 dalla ditta “F.lli Paglioli” di Modena e rubata alla proprietaria (nipote del costruttore), un anno fa nella cittadina emiliana.
Così i carabinieri della Stazione di Sapri, coadiuvati da quelli della Stazione di Vibonati, hanno recuperato la bicicletta, del valore di circa tremila euro, restituendola alla legittima proprietaria la quale, con le lacrime agli occhi, ha ringraziato l’Arma per averle ritrovato quel pezzo così significativo dal punto di vista affettivo. Mentre la persona che aveva in uso la bici, dovrà rispondere del reato di ricettazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *