Battipaglia, Longo attacca Amatruda: “Autentiche nullità”

Valerio Longo: Amatruda fa la morale sulla presenza di Alfieri ma è stato lui a proporre l’unità dei socialisti e sostenere Enzo Napoli

BATTIPAGLIA. In una nota stampa di recente pubblicazione il capogruppo di Forza Italia Battipaglia, Valeria Longo, attacca Gaetano Amatruda per le sue recenti posizioni e dichiarazioni.

“I social sono diventati lo strumento preferito da quanti devono dimostrare di esistere sulla scena politica nonostante la propria inconsistenza.

Ci vuole davvero una bella fantasia per strumentalizzare politicamente una iniziativa culturale, il Premio Ezio M. Longo, promossa da un’associazione socio-culturale e patrocinata gratuitamente da Regione, Provincia, Comune di Battipaglia e un istituto di credito, per cercare di rincorrere unicamente posizioni utili nelle liste elettorali.

Autentiche nullità, che cercano il “posto” sicuro per lo stipendio da parlamentare.

Se la memoria non mi inganna il signor Gaetano Amatruda è lo stesso che all’indomani delle ultime elezioni regionali con specifiche dichiarazioni ai giornali e in tv affermava la necessità di riunire tutti i socialisti in un laboratorio politico che avrebbe trovato la sintesi nel sostegno alla candidatura a sindaco di Enzo Napoli, allora facente funzione di Enzo De Luca.

E adesso Amatruda ed i suoi amici vengono a farci la lezione sulla presenza dell’ex sindaco di Agropoli Franco Alfieri all’iniziativa intitolata a Ezio Longo.

Come se gli organizzatori della manifestazione potessero scegliere il nome del delegato della Regione.

Quanto poi al “caso” Battipaglia è bene ribadire che nessuno vuole dare “spallate” al sindaco ma semplicemente richiamare l’Amministrazione, completamente ferma da un anno e mezzo, al proprio dovere di attuare il programma e rilanciare l’azione amministrativa.

Per tutta risposta è stato licenziato l’assessore di Forza Italia, primo eletto nella lista.

Dov’erano queste anime belle, in pena per le proprie sorti politiche personali, quando è avvenuto tutto ciò?”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *