Battipaglia, festività natalizie: commercianti divisi su eventi e luminarie

BATTIPAGLIA. L’associazione Rinascita si tira fuori dall’organizzazione delle festività natalizie, Confcommercio supporta l’attività dell’amministrazione e propone nuove idee. La tensione tra alcuni commercianti e il Comune resta alta, ma i problemi ci sono anche tra gli stessi esercenti. Nel frattempo, l’amministrazione comunale ha pubblicato un bando per invitare le associazioni interessate a proporre eventi da inserire […]

BATTIPAGLIA. L’associazione Rinascita si tira fuori dall’organizzazione delle festività natalizie, Confcommercio supporta l’attività dell’amministrazione e propone nuove idee. La tensione tra alcuni commercianti e il Comune resta alta, ma i problemi ci sono anche tra gli stessi esercenti. Nel frattempo, l’amministrazione comunale ha pubblicato un bando per invitare le associazioni interessate a proporre eventi da inserire nel cartellone delle festività natalizie e di fine anno. La manifestazione si chiamerà “Serre d’Inverno Christmas”, richiamando da vicino – almeno nel nome – quella proposta dalla commissione straordinaria negli ultimi due anni. Lucia Ferraioli, presidente dell’associazione Rinascita: «Noi siamo fuori. Abbiamo fatto un sondaggio che ha dimostrato la preferenza dei commercianti per l’apertura di via Mazzini e rispettiamo la volontà di tutti. Sosteniamo la necessità di sospendere l’ordinanza di chiusura domenicale e non parteciperemo alle luminarie. Per le luci sembrava già tutto organizzato dal Comune. Un consigliere comunale ha detto che c’era un finanziamento da parte di un amico che bisognava integrare. Un’altra persona del Comune ha tirato fuori un preventivo di spesa, con foto, costi e strade interessate dalle luminarie, inviato dall’azienda che noi abbiamo sempre interpellato».

Sul lato opposto della barricata Massimo Sorvillo, presidente della Confcommercio, e Vito Lucia, presidente della Pro Loco: «Appoggiamo totalmente le iniziative dell’amministrazione – fa sapere Sorvillo – insieme all’ente abbiamo deciso di organizzare anche il “Christmas Village” nella villa di via Domodossola. Abbiamo contattato anche l’istituto scolastico “Ferrari” per coinvolgere gli studenti e ci stiamo attivando con i privati per le fontane danzanti che saranno installate a piazza Amendola. Da parte del Comune ci sarà il supporto per la sicurezza e l’illuminazione».

E proprio le fontane danzanti dovrebbero costituire il fiore all’occhiello del natale Battipagliese. Lo spettacolo, della durata di circa quaranta minuti, sarà proposto in più orari del pomeriggio e della sera. «Saremo i primi in Campania a installare le fontane danzanti – continua Sorvillo – vogliamo che i turisti che vanno a Salerno per le Luci d’Artista possano allungarsi fino a Battipaglia per lo spettacolo delle fontane illuminate. Potrebbe essere un appuntamento fisso in città». Sorvillo rivela anche che «c’è una società di Nocera Inferiore, vicina alla Confcommercio, disposta a fornire gratuitamente gli addobbi natalizi e le luminarie al Comune di Battipaglia. Ne stiamo discutendo. Ricordo che lo scorso anno i commercianti fecero una colletta per installare le luci. Ho chiesto all’associazione Rinascita di partecipare, ma non ho avuta alcuna risposta. Se i negozianti fossero uniti, potrebbero anche allestire le vetrine e installare addobbi».

In merito alla ztl, mentre Ferraioli continua a chiedere l’apertura di via Mazzini e la revoca dell’ordinanza comunale dello scorso settembre, Sorvillo afferma che «non siamo contrari, ma la ztl va integrata con altre iniziative». Il progetto dell’amministrazione è di chiudere parzialmente al traffico via Mazzini per circa quindici giorni durante le festività natalizie. Una parte della carreggiata sarà destinata alle auto, un’altra metà alle casette di legno per lo street food.

0 risposte a “Battipaglia, festività natalizie: commercianti divisi su eventi e luminarie”

  1. Le fontane danzanti non è la prima volta che giungono in Campania, l’Hyppofestival è stata la prima manifestazione a portare le Fontane Danzanti, se non erro nel lontano 2010 #riflettereprimadiscrivere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *