Gennaro Sangiuliano, vicedirettore del Tg 1, ospite a Cava de’ Tirreni

CAVA DE’ TIRRENI. Sarà Gennaro Sangiuliano – vicedirettore del Tg 1, nonché giornalista e scrittore – l’ospite del terzo appuntamento del salotto letterario Com&Te, ormai giunto alla sua undicesima edizione. Infatti è previsto per  venerdì 21 aprile, alle ore 18.00, presso l’istituto Della Corte Vanvitelli di Cava de’ Tirreni l’arrivo del giornalista Sangiuliano autore di «Hillary, Vita e potere in una dynasty americana» (Mondadori). Vicedirettore del Tg1 a partire dal 2009, è stato direttore del quotidiano «Roma» di Napoli dal 1996 al 2001, ma prima però del suo ingresso in Rai è stato vicedirettore del quotidiano «Libero».

Ad intervistare l’autore saranno i giornalisti Mariella Sportiello de« Il Mattino» e Felice Naddeode«Il Corriere.it.» Gennaro Sangiuliano in questa biografia traccia brevemente la vita di Hillary Clinton (candidata alle primarie democratiche:avendo conseguito il maggior numero di delegati ottenne la candidatura ufficiale per le successive elezioni presidenziali, diventando così la prima donna a correre per la presidenza in rappresentanza di uno dei due maggiori partiti politici.Fu però sconfitta dal candidato del Partito Repubblicano Donald Trump), infatti, dopo la febbrile stagione del 68’ e della contestazione studentesca Hillary matura una diversa coscienza politica e a Yale, dove si è iscritta per diventare avvocato, fa un incontro che le cambia la vita. Conosce un giovane brillante ma soprattutto carismatico che si chiama Bill (Clinton) e se ne innamora subito.

Da lì a poco nasce una coppia, anzi, un vero e proprio sodalizio. Entrambi ispirati dalla carriera politica ma soprattutto per la conquista del potere, ma intelligentemente ci riescono. Hillary entra nello staff legale della commissione Giustizia della Camera che si occupa dell’impeachment di Nixon dopo lo scandalo Watergate. Bill, invece, diventa prima attorney general e poi governatore democratico dello Stato dell’Arkansas. E quello sarebbe stato solo l’inizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *