Salerno, muore dopo intervento di routine: la famiglia denuncia

Subisce un intervento definito di “routine” presso l’ospedale Ruggi D’Aragona di Salerno. Qualcosa va storto, più di dieci giorni in Rianimazione

gemelli, dottore, gravi condizioni, trasfusione sbagliata, Martusciello

AQUARA. Ha subitoun intervento definito di “routine” presso l’ospedale Ruggi D’Aragona di Salerno. Qualcosa è andato storto, oltre dieci giorni in Rianimazione, poi il decesso.

La famiglia sporge denuncia per omicidio colposo presso il Comando Provinciale dei Carabinieri.

Salerno, muore dopo intervento di routine: la famiglia denuncia

Aquara piange Tonino Mucciolo, 51 anni, capo operaio della Comunità montana Alburni, padre di due figlie e nonno di due nipotini. Immediatamente i carabinieri hanno disposto il sequestro della salma, delle cartelle, e il pm di turno, presso la Repubblica di Salerno, ne ha disposto l’autopsia nominando il perito d’ufficio che sarà affiancato dal consulente medico legale nominato dalla famiglia del malcapitato.

Una notizia, quella del decesso dell’amico Tonino, che ha letteralmente sconvolto il piccolo centro della Valle Alburni Calore. Increduli e sconcertati i familiari che, prima dell’operazione, erano stati rassicurati sul tipo di intervento chirurgico e più volte sulle condizioni del familiare nel post operatorio, nonostante ci fossero stati degli «errori», così come dal racconto dei familiari.

Fonte: Il Mattino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *