Allarme scuole a Salerno, Movimento 5 Stelle: “L’80% degli edifici ha problemi strutturali”

"La provincia di Salerno è in uno stato pietoso per quanto riguarda l'edilizia scolastica, l'80% degli istituti scolastici sono segnati da seri problemi strutturali e in alcune scuole mancano addirittura i banchi e le sedie per consentire lo svolgimento regolare delle lezioni.".

“Il presidente della provincia Giuseppe Canfora dovrebbe tentare uno sforzo di mediazione tra se stesso e il ruolo che riveste.

Quando si tratta di tagliare nastri non nasconde l’appartenenza politica che lo ha portato a presiedere la provincia di Salerno.

Quando, invece, emergono i problemi e le criticità le responsabilità sono solo di chi non gli darebbe i soldi necessari.

Allarme scuole a Salerno: i dettagli

La provincia di Salerno è in uno stato pietoso per quanto riguarda l’edilizia scolastica, l’80% degli istituti scolastici sono segnati da seri problemi strutturali e in alcune scuole mancano addirittura i banchi e le sedie per consentire lo svolgimento regolare delle lezioni.

Questo vuol dire che la maggior parte dei bambini e dei ragazzi trascorrono la maggior parte del loro tempo in aule non del tutto sicure, oltre che prive di arredi e questo è un delitto democratico”.

Cosi si esprime la Deputata del Movimento 5 stelle Virginia Villani.

Le dichiarazioni

“Il paradosso è che la gravità del problema è perfettamente conosciuta dallo stesso presidente Canfora che, nonostante questi anni idilliaci di filiera istituzionale monocolore tra provincia, regione e Roma, il massimo che si sente di minacciare allorquando un dirigente scolastico gli si rivolge per chiedere supporto, è la chiusura delle stesse scuole per mancanza di fondi: la negazione assoluta del diritto allo studio.

Ma non è finita, non contento di questa impotenza politica e amministrativa, lo stesso presidente trova anche il tempo di fare le pulci alle modalità con cui il Movimento 5 Stelle prova in qualche modo a lenire questa situazione drammatica permettendo ai consiglieri regionali di donare i propri stipendi agli istituti stessi per affrontare i lavori più urgenti”.

Dure le parole della Senatrice Luisa Agrisani del Movimento 5 stelle, “sappiamo infatti che l’endemica mancanza di fondi rende spesso impossibili anche quei piccoli interventi manutentivi che occorrono per poter far funzionare le strutture scolastiche e resta l’amarezza per i dirigenti scolastici di un continuo correre dietro alle emergenze e reiterare richieste di interventi spesso rimaste inevase.

È vero, le somme sono esigue in relazione al problema e sappiamo che solo pochi interventi potranno essere realizzati.

Allora, invece di minacciare chiusure, invitiamo lo stesso presidente Canfora a sensibilizzare tutti i rappresentanti istituzionali del Partito Democratico, dalla provincia di Salerno, passando per la Regione Campania e fino a Roma a fare altrettanto.

La potrà chiamare sponsorizzazione politica, propaganda o come vuole, ma noi siamo stati eletti per rendere un servizio ai cittadini, in ogni modo possibile, proprio perché altri eletti prima di noi hanno dimenticato questa missione e ci troviamo nello stato in cui siamo.

Inoltre, in merito alla richiesta protocollata e inviata al dott. Canfora nelle vesti di Sindaco di Sarno, tanto criticata, chiediamo chiaramente “di dare massima diffusione all’iniziativa”, in modo da sostenere molte realtà scolastiche locali, non un coinvolgimento diretto dell’Amministrazione nei progetti, come si vuol far intendere dal comunicato, quanto piuttosto una promozione proattiva del bando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *