Allagamenti a Mercato San Severino: lavori di manutenzione

MERCATO SAN SEVERINO. Il giorno 13 novembre avranno inizio le attività tecniche e le operazioni propedeutiche, a seguito degli allagamenti n via Faraldo, causati dalla fuoriuscita di acqua dal collettore comprensoriale n.3. «A seguito delle segnalazioni dirette agli organi competenti – ha spiegato il sindaco Giovanni Romano – è stato effettuato un sopralluogo congiunto da […]

MERCATO SAN SEVERINO. Il giorno 13 novembre avranno inizio le attività tecniche e le operazioni propedeutiche, a seguito degli allagamenti n via Faraldo, causati dalla fuoriuscita di acqua dal collettore comprensoriale n.3. «A seguito delle segnalazioni dirette agli organi competenti – ha spiegato il sindaco Giovanni Romano – è stato effettuato un sopralluogo congiunto da parte dei tecnici regionali, insieme a quelli della Cogei, gestore provvisorio del complesso depurativo Alto Sarno, e dei tecnici del nostro Comune. Dal sopralluogo è emersa la sovrappressione e la parziale esondazione del collettore n.3 proveniente da Fisciano, a confine nel territorio di Mercato S. Severino».«Il fenomeno – ha aggiunto il primo cittadino – è dovuto soprattutto alla carenza di adeguati sfioratori delle acque meteoriche dei tratti fognari misti provenienti dal collettore n.3 proveniente sia da Calvanico che da Fisciano, dall’area dell’Università e dell’autostrada».«La video ispezione che effettuerà la Cogei –ha concluso Romano – avrà lo scopo di stabilire se la causa degli allagamenti, a seguito degli eventi meteorici, è da ascrivere alla carenza di manutenzione, all’inadeguatezza dei derivatori a monte oppure ad un difetto di realizzazione. Si tratta di un lavoro propedeutico finalizzato ad individuare la soluzione tecnica più idonea per risolvere definitivamente il problema, evitando future sovrappressioni idrauliche nel tratto del collettore n.3, in occasione di violenti eventi meteorici».

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *