Agropoli vuole la riapertura dell’ospedale dopo le morti di Emilio ed Agostino

Agropoli vuole la riapertura dell'ospedale dopo le morti di Emilio Secci ed Agostino Chioccini. Ad avanzare la richiesta è Giovanni Basile

AGROPOLI. Agropoli vuole la riapertura dell’ospedale dopo le morti di Emilio Secci ed Agostino Chioccini. Ad avanzare la richiesta è il coordinatore locale della Lega e promotore del comitato Pro Ospedale Giovanni Basile.

“Riapriamo l’ospedale di Agropoli”


Emilio Secci

“L’altro giorno per un tragico incidente era necessaria urgentemente una ambulanza. Agropoli non aveva ambulanze disponibili. Una a Santa Maria di Castellabate era impegnata in un intervento. Si poteva optare per farla venire da Battipaglia.


Agostino Chioccini

Meno male che l’equipaggio dell’ambulanza di Santa Maria ha optato per intervenire su Agropoli. Eroicamente hanno raggiunto Agropoli in soli 16 minuti”, racconta l’esponente leghista. “Non si poteva fare nulla, purtroppo, in quell’intervento emergenziale, ma mi domando: ci meritiamo questa risposta sanitaria? Un elicottero a terra ed una ambulanza che arriva dopo 30 minuti?”. Queste le domande che Basile si pone.

L’appello è diretto al sindaco Adamo Coppola e all’ex sindaco, attuale staffista del governatore regionale Vincenzo De Luca, Franco Alfieri: “si deve intraprendere un’azione di protesta forte. Sono disponibile a qualsiasi cosa. Se la protesta viene fatta in maniera seria non ho problemi a combattere fianco a fianco ad i miei avversari politici”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *