‘Agro in versi’, il caffè letterario parte venerdì

SARNO. Parte venerdì 7 novembre alle 18 dalla scuola Media di I grado “G.Amendola” a Sarno il primo appuntamento del Caffè letterario nocerino con il percorso “Agro in versi” rassegna di arte e poesia attraverso i comuni del comprensorio di Sarno, Nocera inferiore e Superiore, Pagani e Roccapiemonte. Il progetto culturale itinerante del Caffè Letterario […]

SARNO. Parte venerdì 7 novembre alle 18 dalla scuola Media di I grado “G.Amendola” a Sarno il primo appuntamento del Caffè letterario nocerino con il percorso “Agro in versi” rassegna di arte e poesia attraverso i comuni del comprensorio di Sarno, Nocera inferiore e Superiore, Pagani e Roccapiemonte.
Il progetto culturale itinerante del Caffè Letterario nocerino curato da Filippo Astarita, è maturato negli ambiti delle attività del Caffè Letterario per la promozione del territorio e del Genius Loci, utilizzando un format collaudato già in precedenti esperienze (ovvero un corollario di iniziative a sostegno dell’evento centrale) ampliato con la formula degli spazi autogestiti messi gratuitamente a disposizione di organismi, formazioni e singoli, mettendo insieme più risorse umane, diversificando gli eventi e ottenendo l’effetto “matrioska” (l’evento nell’evento) con il risultato di dare visibilità a più realtà culturali del territorio, nonché ad autori di diverso percorso ed esperienza con uno sguardo particolare rivolto agli autori esordienti.

Venerdì a Sarno Dario Nicolella poeta e medico presenta la sua raccolta lirica “Trenta poesie per Rabarama” (ed. Scuderi) ispirate alla scultura dell’artista romana Paola Epifani in arte Rabarama. La raccolta sarà introdotta e analizzata dalla professoressa Antonella Esposito dirigente scolastico della scuola ospitante. Saranno presenti il presidente della Provincia e Sindaco di Sarno Giuseppe Canfora, l’assessore alla Cultura Vincenzo Salerno e il presidente del Caffè letterario Filippo Astarita. La manifestazione articolata in più segmenti artistici si pregerà della presenza degli attori Giovanna Fiore, Peppe Cutolo e Antonio Pappacena l’interpretazione delle liriche di Dario Nicolella sarà affidata al Maestro Giacomo Aula che con i virtuosismi pianistici dell’improvvisazione jazz darà voce musicale ai giochi semantici e fonetici del verso del poeta.

La coreografia di Stefania Cutolo invece cercherà di recuperare attraverso l’espressione corporea l’ispirazione e la genesi del lavoro di Dario Nicolella che parte dalle sculture di Rabarama.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *