Acerno, rafforzato il centro servizio assistenza urgenza

ACERNO. Dal primo dicembre scorso è stato rafforzato il presidio medico ad Acerno. L’Asl Salerno su esplicita richiesta del sindaco Vito Sansone, ha ritenuto opportuno incrementare le figure specialistiche all’interno del centro Saut. Oggi, infatti, anche a seguito del rinnovo della convenzione dell’Asl con la Croce Rossa Italiana, oltre all’ambulanza, al medico, ai volontari della […]

ACERNO. Dal primo dicembre scorso è stato rafforzato il presidio medico ad Acerno. L’Asl Salerno su esplicita richiesta del sindaco Vito Sansone, ha ritenuto opportuno incrementare le figure specialistiche all’interno del centro Saut. Oggi, infatti, anche a seguito del rinnovo della convenzione dell’Asl con la Croce Rossa Italiana, oltre all’ambulanza, al medico, ai volontari della C.r.i. il centro di via Fosso Cinzio può contare sulla necessaria presenza 24 ore su 24 di un infermiere professionale.
«Ottima iniziativa, ottima decisione da parte dell’Asl – ha affermato il sindaco Vito Sansone – con figure qualificate a disposizione della Comunità è stato fatto un altro passo avanti nella salvaguardia della salute degli Acernesi e dei turisti. Il rafforzamento del presidio di Acerno – continua – è particolarmente importante sul nostro territorio che dista dal primo ospedale circa 30 chilometri. L’ambulanza poi, in caso di emergenza, oltre al lungo tragitto per raggiungere il nosocomio di Battipaglia, trova lungo il percorso le complessità collegate alla nota frana che si è abbattuta su un tratto di strada regionale 164/b, tuttora interrotta al chilometro 12,500. Ringrazio – conclude il primo cittadino – il direttore del distretto sanitario 68 di Giffoni Valle Piana Roberto Giulio, per la forte sensibilità dimostrata».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *