Abusava fisicamente e mentalmente dell’ex convivente: 60enne arrestato

Ennesimo pestaggio, ennesimi lividi, ennesima richiesta di aiuto alla Polizia di Stato perché intervenisse e ponesse fine agli abusi che subiva una donna per mano dell'ex convinvente

maltrattamenti, occhio salerno, picchiava madre, sorella, padre

Ennesimo pestaggio, ennesimi lividi, ennesima richiesta di aiuto alla Polizia di Stato perché intervenisse e ponesse fine agli abusi che subiva una donna per mano dell’ex convinvente.

È finito finalmente in manette un 60enne di Caserta accusato di maltrattamenti ai danni della ex compagna che lo aveva lasciato da tempo.

Le violenze

Come racconta La Città, l’uomo, scoperto dai poliziotti della Squadra Volante della Questura, era già gravato dalla misura del divieto di avvicinamento nei confronti della donna, ma nonostante ciò ha continuato a perseguitarla, sottoponendola a maltrattamenti fisici e morali.

Il salvataggio

La donna, disperata e stanca di subire tutte quelle violenze, ha fatto in modo che quello fosse l’ultimo pestaggio e così ha chiamato il 113. Quando gli agenti guidati da Michele Pota sono arrivati, la donna era a terra dolorante. Gli agenti l’hanno accompagnata all’ospedale dove è stata giudicata guaribile in 7 giorni, mentre l’ex è stato ammanettato e condotto in carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *