300.000 euro per la scuola media “Giovanni XXIII” chiusa da quasi due anni

ALTAVILLA SILENTINA. E’ questo il finanziamento ottenuto dall’amministrazione comunale di Altavilla Silentina, guidata dal sindaco Antonio Marra. Il decreto per la concessione dei fondi dal Miur verrà firmato entro questo mese. <<Si tratta di finanziamento molto importante -afferma l’assessore al bilancio Enzo Giardullo, che ha capeggiato la delegazione recatasi al Ministero dell’Istruzione a Roma – […]

ALTAVILLA SILENTINA. E’ questo il finanziamento ottenuto dall’amministrazione comunale di Altavilla Silentina, guidata dal sindaco Antonio Marra. Il decreto per la concessione dei fondi dal Miur verrà firmato entro questo mese. <<Si tratta di finanziamento molto importante -afferma l’assessore al bilancio Enzo Giardullo, che ha capeggiato la delegazione recatasi al Ministero dell’Istruzione a Roma – perché finalmente siamo passati dalle parole ai fatti. Abbiamo ottenuto in tutto ben 300mila euro. Il progetto di riqualificazione della struttura prevede una spesa complessiva pari a 767.916,65 euro. Quasi metà della somma è stata ora finanziata dal Miur, che ci ha assicurato la firma del decreto entro la fine del 2014. L’altra metà, invece, è a carico dell’amministrazione comunale>>. L’istituto scolastico che ospitava gli alunni delle scuole medie era stato chiuso oltre un anno e mezzo fa, a seguito di problemi relativi all’adeguamento antisismico e l’agibilità della struttura. Il primo acconto per i lavori di riqualificazione della scuola “Giovanni XXIII”, pari a 85.758,84 euro, era stato concesso lo scorso mese di gennaio. <<Rendere agibile la scuola media – continua Giardullo – è fondamentale per il territorio di Altavilla Silentina. La chiusura della struttura e il successivo trasferimento dei bambini, prima a Cerrelli e poi all’interno dei locali che ospitano già la scuola elementare, è stato un evento traumatico per il territorio. Come Comune ci impegniamo a coprire l’altra metà dei costi per la ristrutturazione di un edificio che è fondamentale per il nostro comune. Sin da quando la struttura è stata chiusa ci siamo impegnati per la sua riapertura. Si tratta di un atto dovuto, per restituire dignità ai bambini e alle famiglie, e una responsabilità alla quale, come amministratori, non possiamo sottrarci>>. I lavori di riqualificazione e consolidamento della struttura in via Peschiera partiranno immediatamente dopo la firma del decreto. <<Dopo la concessione della prima tranche di fondi a gennaio – conclude Giardullo – siamo tornati a Roma per verificare il procedere dei lavori ministeriali. I lavori, che serviranno per l’adeguamento della sicurezza della struttura e il conseguimento del certificato di agibilità per il plesso scolastico, dovrebbero partire a breve e terminare entro il 31 dicembre 2015. Si tratta di una vittoria conseguita dall’amministrazione Marra, che ha dimostrato, ancora una volta, di essere al fianco dei cittadini e presente sul territorio>>.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *